“Un viaggio dal Mediterraneo all’Europa del Nord, ma a passo di danza”, il Quartetto Guadagnini a SpazioTeatro89 (MiTo 2018)

“Un viaggio dal Mediterraneo all’Europa del Nord, ma a passo di danza”, il Quartetto Guadagnini a SpazioTeatro89 (MiTo 2018)

Il Quartetto Guadagnini ha pienamente reso quest’emozione, con mille giochi di suoni, fraseggi imprevisti ed esaltazioni delle cangianti armonie, tanto da rendere questa composizione qualcosa che “sapesse di nuovo”.

Il Quartetto Guadagnini ai Concerti della Sapienza

Il Quartetto Guadagnini ai Concerti della Sapienza

"Grande apprezzamento da parte del folto pubblico dell’Aula Magna della Sapienza per l’affiatamento, la precisione e, soprattutto, per lo splendido suono dei giovani interpreti. Applausi intensi ripagati con un bis graditissimo, il I Contrappunto dall’Arte della Fuga di J. S. Bach suonato con passione e rigore."

Umberto Asti - Teatro.it

Siamo i nuovi endorser della Jargar Strings, Danimarca!!!

 

Da oggi siamo uno dei volti di questa bellissima azienda con sede a Copenaghen che costruisce a mano le proprie corde dal 1956. Le corde da noi utilizzate saranno le "Jargar Superior".

___________________________

From today we are one of the faces of this beautiful company based in Copenhagen that makes its strings since 1956. The strings we use will be the "Jargar Superior".

 

Quartetti sotto i riflettori, il Guadagnini tra i migliori ensemble italiani

Quartetti sotto i riflettori, il Guadagnini tra i migliori ensemble italiani

… “il Guadagnini si è confermato davvero come uno dei migliori quartetti italiani in circolazione, oltretutto alle prese con una pagina difficilissima quale è il quartetto n.4 di Bèla Bartok” …

… “il quartetto n.4 di Bèla Bartok, così ben eseguito da risultare facilmente digeribile anche al pubblico che solitamente non ama il ‘900” …

Il Quartetto Guadagnini risplende al Museo del Violino

Il Quartetto Guadagnini risplende al Museo del Violino

CREMONA — Se il Quartetto di Cremona è da tempo entrato nel gotha del panorama cameristico internazionale, i suoi allievi stanno seguendo le stesse orme. Il Quartetto Guadagnini , in particolare, è la punta di diamante tra i gruppi che frequentano la scuola di alto perfezionamento dell’accademia Stauffer. E se la vittoria del Premio Farulli nel 2014 aveva già contribuito a mettere in evidenza il Guadagnini, ieri mattina all’auditorium Arvedi del Museo del Violino il giovane ensemble ha dimostrato di essere già entrato nella fase matura.